Tuesday, 12 December 2017
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per l’ influenza di stagione

Per i paesi del Nord Europa, l’influenza di stagione semplicemente non esiste. Chi è abituato al clima rigido la considera una vera e propria invenzione del Mediterraneo eppure le conseguenze possono essere tutt’altro che spiacevoli.

Un colpo di freddo e si può finire al letto per giorni con febbre, raffreddore, tosse, mal di gola e dolori reumatici.

Inutile però imbottirsi di medicine, spesso osservare un regime alimentar esano e genuino, adottare alcune accortezze e vestirsi adeguatamente possono risolvere molti problemi.

Se fate attività fisica, per esempio, è molto importante cambiarsi la maglietta sudata prima di tornare a casa e poi coprirsi per bene anche se in quel momento si è molto accaldati.

rimedi naturali influenza La soluzione migliore, comunque, sembra quella di farsi la doccia direttamente in palestra per chi ne ha la possibilità.

Coprirsi troppo, spesso, può essere controproducente perché disabitua il corpo a reagire dunque è bene avere sempre un abbigliamento appropriato.

Per prevenire l’influenza di stagione è inoltre molto importante non riscaldare troppo l’ambiente in cui si sta a lungo, ovvero il proprio appartamento o il luogo di lavoro.

E’ molto importante inoltre lavarsi molto spesso le mani, perché si riducono le possibilità di virus e batteri, mangiare cibi di stagione ricchi di vitamine, bere tanta acqua e dormire le ore sufficienti per affrontare al meglio le proprie giornate. Se però l’influenza vi colpisce lo stesso, allora via libera ai rimedi naturali.

Tra questi, i primi che vi suggeriamo sono l’aromaterapia e gli oli essenziali ovvero  la diffusione aerea in ambiente che si ottiene lasciando cadere 5-7 gocce nell’apposito erogatore.

Se preferiamo, al contrario, godere dei profumi della natura attraverso un bagno caldo, poniamo 4-5 gocce nella vasca in cui stiamo per immergerci.

Infine, per quanto riguarda l’applicazione cutanea (attenzione a non interessare le zone infiammate), utilizzare 2-3 gocce in un cucchiaio in 50 ml di crema neutra. Gli oli, naturalmente, saranno il benzoino, la cannella e l’eucalipto, quest’ultimo un vero e proprio febbrifugo.

Esiste poi il propoli, questo meraviglioso regalo delle api (che lo ricavano dalle gemme e dalle corteccia delle piante impreziosendolo con cera e polline) ha un’ottima azione immunostimolante, antibatterica ed antivirale.

È  utile soprattutto per chi ha la gola delicata, che si infiamma facilmente, e per chi in inverno soffre spesso di tosse recidivanti. La propoli è disponibile in tintura madre ma anche in formato spray, in compresse e in perle.

C’è inoltre il vecchio rimedio della nonna: letto, latte bollente, miele e brandy o whisky. Le vie respiratorie saranno libere in pochi minuti e, un po’ intontiti, crollerete in un sonno profondo al termine del quale vi sentirete a dir poco rigenerati.

Passeggiare al mare, respirare la brezza e lo iodio, sembrano inoltre rimedi particolarmente efficaci contro il raffreddore. Quanto alla tosse, uno sciroppo sarà inevitabile anche se ne esistono di naturali altrettanto efficaci.

C’è poi la tradizionale spremuta d’arancia, a detta di molti dovrebbe essere più un’azione preventiva che curativa ma berne un paio al giorno nei periodi più rischiosi non può che essere positivo.

Per chi può farne a meno, naturalmente, il vaccino è sconsigliato ma se si è molto soggetti all’influenza di stagione con conseguenze disastrose sul lavoro, non resta che l’unica soluzione possibile.

Del resto gli effetti di un vaccino non possono essere superiori a quelli di dover assumere medicine per tutto l’inverno ogni settimana.

Massima attenzione, infine, alla convalescenza: meglio tornare a fare attività fisica o andare al lavoro, a maggior ragione se si esce presto e se si è pendolari, quando la malattia è completamente guarita. Le ricadute sono sempre in agguato e possono essere anche peggiori delle prime influenze.

Post Comment