Thursday, 23 November 2017
Rimedi Naturali

Metodi alternativi per guarire dalla fimosi

La fimosi è una malattia che può colpire solo persone di sesso maschile e consiste nel restringimento dell’orifizio prepuziale, quando si è affetti da tale patologia, infatti, il prepuzio si presenta di dimensioni ristrette rispetto alla norma e questa circostanza comporta dei problemi più o meno gravi per un uomo.

Sono diversi i metodi per guarire da questo genere di malattia, prima di ricorrere alla pratica chirurgica della circoncisione è consigliabile tentare di percorrere altre strade e sottoporsi a terapie alternative.

Da alcuni anni sono stati messi in vendita dei prodotti innovativi e che possono essere considerati dei metodi alternativi, validi, per guarire dalla fimosi quando si tratta di casi non troppo gravi.

La fimosi, solitamente, si manifesta in seguito a forti infiammazioni che interessano la zona del prepuzio, tali infezioni, se non vengono curate bene, possono favorire l’insorgenza di questo tipo di patologia.

guarire dalla fimosiTra i metodi alternativi, che consentono di guarire dalla fimosi in modo spontaneo, vi è un prodotto innovativo chiamato Phimostop, questo è stato studiato proprio per favorire una guarigione del tutto naturale dalla fimosi.

Phimostop può essere utilizzato anche per prevenire una possibile fimosi nei casi in cui ci siano delle forti infiammazioni che interessano il prepuzio, oppure può essere adoperato quado la fimosi è già presente ma non si tratta di un caso particolarmente grave.

Questo dispositivo medico è acquistabile sia in farmacia che online ed è molto semplice da utilizzare. La confezione del prodotto contiene alcuni tuboidi, questi sono creati utilizzando del silicone anallergico, il quale è un materiale che non ha nessun tipo di effetto collaterale.

Applicare i tuboidi è semplice, inizialmente bisogna sceglierne uno che sia di dimensioni uguali a quelle del glande, scelto quello più adatto si deve far scorrere il prepuzio lungo il tuboide e fissarlo con le alette che si trovano all’interno della scatola, una volta applicato, il tuboide, va tenuto per almeno 12 ore.

Trascorse 12-24 ore dalla applicazione del primo tuboide è necessario sfilarlo ed inserirne subito un altro di misura leggermente più grande, questo procedimento va ripetuto fino ad arrivare alla guarigione completa del paziente.

Questo dispositivo medico, quindi, si presenta come una alternativa valida ed efficace grazie alla quale un uomo può evitare di sottoporsi ad un intervento chirurgico nel corso del quale il prepuzio gli verrebbe asportato.

Post Comment