Thursday, 23 November 2017
Bellezza

Come fare una ceretta veloce a casa

L’estate sta arrivando e queste ultime settimane stranamente piovose stanno per diventare un ricordo. È tempo ormai di liberarsi dai vestiti troppo costrittivi e di scoprirsi, di permettere alla nostra pelle di respirare e di prendere un po’ di luce.

Ma siete davvero pronte ad esporre le vostre gambe? Per preparale al meglio per la stagione estiva la prima cosa da fare è infatti una buona depilazione, magari naturale e senza particolari controindicazioni, meglio ancora se fatta in casa.

Esistono infatti molte tecniche e molti rimedi ideati nel corso dei secoli per migliorare il proprio aspetto, metodi per fare la ceretta antichi e sicuri, utili per farsi belle senza danneggiare la propria pelle e che consentono una depilazione rapida e davvero poco costosa.

Un metodo su tutti? La ceretta araba.

Delicata, a basso impatto ambientale per la presenza di soli ingredienti naturali, dall’efficacia garantita dalla tradizione, la Sokkar, o Halawa, è una tecnica molto diffusa nel mondo mediorientale che negli ultimi anni si sta diffondendo anche in occidente, dove molte donne hanno scoperto le sue incredibili proprietà.

Come fare una ceretta Ideale per chi possiede pelli delicate e sensibili, la Sokkar può trovare facile applicazione su tutte le tipologie di cute.

Idrosolubile e naturale non possiede controindicazioni; l’unica avvertenza è quella di seguire passo per passo tutti i passaggi della “ricetta”.

Il composto finale dovrà infatti possedere un colore ben specifico e una precisa consistenza, così da poter garantire il massimo del risultato.

Nulla di troppo complicato comunque, la ceretta araba è di facile esecuzione.

Per realizzarla procuratevi un bicchiere di zucchero di canna o anche bianco, il succo di mezzo limone, un bicchiere scarso di acqua, un cucchiaino di miele e un pizzico di sale.

Versate in un pentolino antiaderente il succo del limone con lo zucchero, mescolando con un cucchiaio di legno a fuoco lento. Aggiungete miele e sale e lasciate bollire per circa 10 minuti mescolando di continuo.

Questo passaggio è fondamentale, perché il composto cambierà colorazione passando da trasparente a bianco con una schiuma leggera.

Quindi modificherà ulteriormente la colorazione assumendo una tonalità giallo-ambra. Spegnete e versate il composto in un barattolo di vetro lasciandolo raffreddare.

Avrete così ottenuto, in pochi minuti, la vostra cera da modellare. Con le mani bagnate manipolatela come se fosse pongo finché non cambia di nuovo colore diventando dorata.

A questo punto create una palla che stenderete sulla cute seguendo la direzione del pelo, quindi strappate con un gesto secco e deciso.

Non servono strisce di stoffa o carta, la ceretta araba agisce semplicemente sfruttando l’impasto creato. Rapida e poco dolorosa: ecco il principale vantaggio della Sokkar. I residui si eliminano con l’acqua e gli avanzi si possono conservare in frigorifero, in un barattolo di vetro, oppure congelare.

Se poi volete restare sul classico ma volete comunque utilizzare ingredienti naturali, allora provate anche la normale ceretta a base di miele.

Basta aggiungere più miele al composto descritto sopra, ma in questo caso avrete bisogno delle strisce usa e getta e di una spatola per stendere la cera sulla pelle.

E per il viso invece? Se cercate qualcosa di ancora più delicato del miele, provate un composto a base di farina di ceci (tre cucchiai) mescolata a un cucchiaio di curcuma in polvere dentro un po’ d’acqua.

La pastella ottenuta si può stendere delicatamente sulla pelle, lasciando che si secchi. Massaggiando con movimenti circolari la si elimina in contemporanea con la peluria che appesantisce il viso. Olio di mandorle per lenire l’epidermide e il gioco è fatto.

Adesso siete pronte per l’estate.

Post Comment