Thursday, 23 November 2017
Rimedi Naturali

L’ Aspirina Naturale con i fiori di sambuco

Forse non tutti lo sanno, ma il sambuco ha delle proprietà che vengono molto stimate sia in ambito cosmetico che in fitoterapia. Utilissimo come aspirina vegetale, viene utilizzato anche per realizzare tisane, decotti depurativi e lozioni dagli effetti schiarenti e tonificanti.

L’inverno è arrivato e con lui anche il carico di patologie legate al freddo. Raffreddori, febbre, influenze. Non sempre è bene curarsi con i prodotti farmaceutici che comunque rappresentano dei palliativi, alla stessa stregua di un riposo forzato.

Per questo motivo, per chiunque avesse intenzione di curarsi ma volesse farlo con le erbe, abbiamo pensato di indicarvi come fare a realizzare l’ aspirina naturale , una cura omeopatica e naturale.

Una pianta di SambucoPer chi volesse cimentarsi nella realizzazione di questo prodotto, consigliamo di dotarsi di 3 cucchiai di fiori di tiglio, altrettanti di fiori di sambuco, di 3 cucchiai di foglie di menta e 3 cucchiai di infiorescenze di viola mammola.

Con l’aiuto di un pestello, miscelate bene tiglio, sambuco, viola mammola e menta e poi mettete due cucchiaini di caffè di composto all’interno di una tazza di acqua bollente. Lasciate in infusione per circa 10 minuti e poi filtrate i composto.

Prendetene una tazzina e magari addolcitela con un cucchiaino di miele, rimanendo poi ben coperti a letto per curare il vostro raffreddore.

Se vedete che invece il raffreddore persiste, fate ricorso anche alla tisana di fiori di sambuco. Basteranno i fiori, della buccia d’arancia e semplice acqua calda ed otterrete una tisana che anche se non è gradita a tutti è sicuramente molto aromatica e fa molto bene alle vie respiratorie, oltre che essere piuttosto energetica.

Aiuta comunque a riprendere le forze quando per giorni magari siete stati a letto malati. Per inciso, la stessa tisana, se bevuta fredda, invece, è un ottimo rimedio per la calura dei mesi estivi.

Post Comment