Thursday, 23 November 2017
Rimedi Naturali

Aceto di mele: proprietà e usi migliori

 

Molto spesso si sente parlare di rimedi naturali dalle proprietà miracolose ma che, a ben guardare, non riescono a fare poi tanto per la nostra salute.

Altre volte, invece, abbiamo a che fare con alcuni prodotti il cui utilizzo e la cui efficacia è documentata da secoli, o addirittura da millenni.

È il caso dell’aceto di mele, un alimento le cui capacità benefiche per l’organismo sono conosciute fin dall’antica Mesopotamia, passando poi per la Grecia (Ippocrate lo prescriveva come sedativo per la tosse), Roma, tutto il medioevo e arrivando infine a noi, che adesso stiamo riscoprendo tali proprietà.

aceto di meleL’aceto di mele contiene infatti numerose vitamine (A, B1, B2, B6, C, E), minerali (calcio, fosforo, sodio, potassio e zolfo) oligoelementi (magnesio, ferro, rame e silicio), aminoacidi, enzimi, acidi di frutta e pectina, il tutto al costo di sole 3 calorie.

Energia e nutrienti essenziali uniti a leggerezza: l’ideale per qualsiasi dieta o, più semplicemente, per qualsiasi regime alimentare improntato al benessere.

Tutti questi elementi, inoltre, lo rendono un perfetto antiossidante, utile per combattere i radicali liberi riducendo i processi dell’invecchiamento cellulare, e capace anche di svolgere un’ottima azione antitumorale.

Sono poi note le sue proprietà antinfiammatorie e antiparassitarie, ideali quando si tratta di eliminare batteri e infezioni potenzialmente pericolose per l’organismo.

Questo per quanto riguarda le caratteristiche generali, ma se andiamo più nello specifico, possiamo renderci conto che l’aceto di mele è l’alimento giusto per molte altre problematiche più o meno gravi.

Può ad esempio opacizzare i capelli grassi e dimostrarsi un’ottima alternativa allo shampoo, ma è anche utile per contrastare la comparsa dell’acne sulle pelli grasse.

D’estate poi l’aceto di mele è un valido alleato contro le zanzare: bastano poche gocce sulle punture per alleviare il prurito.

Le vitamine e i minerali contenuti inoltre lo rendono un integratore naturale quando il caldo, lo stress e la fatica si fanno insopportabili e c’è bisogno di rinforzare il nostro corpo.

D’inverno invece, in caso di catarro, dei suffumigi a base di aceto di mele vi permetteranno di liberare il naso e le orecchie ostruite.

Non hanno invece stagioni i bruciori di stomaco. Quando non si è in presenza di patologie più gravi e si è ancora in tempo per rimediare ai fastidi che possiamo avvertire allo stomaco, un cucchiaino di aceto in un bicchiere d’acqua vi allevierà il bruciore e vi permetterà, almeno in una prima fase, di non ricorrere a farmaci vari.

E non è finita qui. L’aceto di mele aiuta a stimolare la diuresi, espellendo le tossine del corpo e regolando il pH.

Il potassio presente aumenta la resistenza muscolare, mentre usato per i risciacqui mantiene il cavo orale al riparo da alitosi e afte della bocca.

Come ci insegna Ippocrate, inoltre, contribuisce a prevenire il mal di gola. Infine, riuscendo ad abbassare il colesterolo nel sangue e la pressione, risulta essere un valido alleato per la salute del vostro cuore.

Tanti vantaggi e nessuna controindicazione: provate l’aceto di mele per un po’ di tempo, non ve ne pentirete.

Post Comment